Tipi di barba: migliori stili in base al viso

Tipi di barba in base al viso

Che senso ha curare la barba maniacalmente, se poi si sceglie lo stile di barba meno adatto alla propria persona? A tal proposito, ci sono differenti fattori da considerare, ma quello più importante è sicuramente la forma del viso.

In questo articolo abbiamo raccolto vari tipi di barba da uomo, da quelli più semplici e comuni, a quelli più particolari e di nicchia. Ma prima di vederli nel dettaglio, approfondiamo il discorso viso.

5 tipi di viso più diffusi

Come dicevamo, forme del viso e stili di barba sono fortemente correlati. Il viso, secondo le statistiche, è la parte del corpo che più viene osservata dagli estranei, e per questo dobbiamo valorizzarlo in tutti i modi. Per noi uomini, il modo più semplice per valorizzarlo è scegliere un taglio della barba giusto.

Qui di seguito abbiamo caricato una piccola infografica con le 5 forme del viso più diffuse; selezionate quella che più vi descrive, che poi per ogni modello di barba abbiamo segnalato a chi si addice maggiormente (ma ovviamente, potete scegliere quello che vi pare, i nostri sono solo consigli oggettivi).

forme del viso e stili di barba

Tipi di barba in base alla forma del viso

Ecco quindi i tagli di barba che riteniamo ottimi per valorizzare il viso, nascondendo difetti e imperfezioni. Se ne avete qualcun altro da segnalare, vi invitiamo a segnalarli nei box commenti a fine articolo.

Barba incolta

taglio barba uomo incolto

La barba incolta è uno dei tagli di barba più alla moda del momento ed è consigliato un pò a tutti, ma soprattutto per chi ha un viso rotondo o a diamante. Davvero semplice da realizzare, non fraintendiamo: incolto non significa trasandato, non curato.

Per fare questo stile, si deve solo far crescere la barba per qualche giorno, diciamo dai 3 ai 15 (in base ai gusti), e poi procedere con la regolazione, magari utilizzando il regolabarba.

Lettura consigliataMiglior regolabarba

Se si vuole, si può radere la zona del collo e sopra le guance con il rasoio elettrico (i più esperti possono usare il rasoio a mano libera), regolando di conseguenza anche i bordi.

Barba aziendale (o “corporate”)

stili di barba aziendali

Come lascia intendere il nome, si tratta di un tipo di barba da consigliare a chi lavora in ufficio: una valida alternativa alla rasatura completa. Si presta bene a tutti i volti, ma maggiormente su quelli ovali e triangolari.

Per ottenere questo look così serio e manageriale, si deve lasciar crescere la barba, baffi compresi, dalle 2 alle 6 settimane (in base al proprio gusto), per poi accorciare e definire i bordi su collo e guance.

Dal momento che, tra tutti i tipi di barba, è uno dei pochi che si può adattare ad un contesto lavorativo, deve essere mantenuto abitualmente. A tal proposito, il consiglio è quello di regolare la barba tutti i giorni, mantenendo delineati i bordi e la lunghezza desiderata (con il regolabarba).

Barba Hollywoodian

tagli di barba hollywoodiani

Ideale soprattutto per i visi più squadrati, la barba Hollywoodian deve il suo successo grazie a Leonardo DiCaprio. Una via di mezzo tra lo stile aziendale e la barba sottogola, mantiene baffi e pizzetto, ma la linea delle guance è molto bassa. Le basette possono essere mantenute, così come rimosse.

Realizzare un taglio di barba simile è piuttosto semplice: basta farla crescere dalle 4 alle 6 settimane, per poi abbassare la linea delle guance radendo con il rasoio. Si può poi sistemare con il regolabarba o con le forbici.

Barba Hipster

modelli di barba alla hipster

Uno dei tagli di barba più alla moda del momento, scelta sia da giovani che da uomini di una certa età, la barba hipster può essere personalizzata come più si vuole, ma i segni distintivi sono sempre gli stessi: è trasandata ma curata, simmetrica e mai senza baffi.

Per creare questo stile di barba hipster, non si deve far altro che lasciarla crescere per mesi, solitamente da 2 a 6, ma anche di più in base ai gusti. Una volta raggiunta la lunghezza desiderata, si deve lavorare di forbici, per ottenere un look ben definito (se si vuole, si possono lasciare i peli più irregolari). Nel tempo poi si deve ritoccare, soprattutto per non farla “gonfiare” eccessivamente.

Barba Ducktail

stile di barba alla ducktail

Evoluzione della classica barba hipster, quella Ducktail è notevolmente più corta sulle guance, e sul mento viene modellata per ottenere la tipica forma del pizzetto a punta. Unica e davvero bella da vedere, richiede una maggiore cura, visto che deve essere regolata più frequentemente.

Funziona davvero bene sui volti squadrati, ovali o rotondi.

Barba French Fork

tipi di barba alla french fork

C’è davvero ben poco da dire su questo stile di barba. Riprende al 100% la barba Ducktail, ma l’unica differenza è che la punta viene separata, per creare due “spunti”.

Anche in questo caso, la consigliamo principalmente sui visi più squadrati.

Barba alla Balbo

tipi di barbe alla balbo

In origine del Maresciallo dell’Aria, Trasvolatore, quadrumviro e Governatore della Libia Italo Balbo, questo taglio deve il suo successo odierno grazie a Robert Downey Jr. con il film Iron Man.

Consigliato per qualsiasi volto, per ottenere la barba alla Balbo si deve far crescere la barba per 3 – 4 settimane, si deve radere completamente il collo e le guance, mentre i baffi vanno staccati dal pizzetto; quest’ultimo poi può essere modellato come meglio si crede.

Barba Mutton Chops

stile di barba alla wolverine

Il tipo di barba Mutton Chops è caratterizzato da basette larghe e lunghe che arrivano fino agli angoli del pizzo, unite dai baffi; il mente invece è rasato. La lunghezza della barba varia in base ai gusti, può essere definita così come bella cespugliosa.

E’ diventata poi molto popolare in questi ultimi tempi la variante con baffi rasati grazie al personaggio Marvel Wolverine.

Per ottenerla basta non toccare la barba per 3 – 6 settimane (in base alle esigenze), quindi abbassare le linee delle guance e radere collo e mento. Per quanto riguarda i baffi, avete carta bianca.

Per concludere, si tratta uno dei migliori tagli di barba per il viso rotondo.

Barba alla Garibaldi

barba ragazzo alla garibaldi

Deve il suo nome al noto generale italiano Giuseppe Garibaldi ed è ottimo per chi ha un volto squadrato o a punta.

Come per la barba da hipster, si deve far crescere per mesi e una volta raggiunta la lunghezza desiderata va definita con le forbici (se si vuole, si possono lasciare i peli più irregolari). A differenza della prima, in questo caso la parte terminale non deve essere a punta.

Segnaliamo poi la variante “alla Verdi”, che si differenza esclusivamente per la presenza dei baffi a manubrio.

Barba olandese

tipo di barba alla olandese

Ideale per arrotondare il mento nei visi triangolari o a diamante, è la classica forma di barba alla Abramo Lincoln (16° Presidente degli Stati Uniti d’America dal 1861 al 1865).

Per conseguire questo taglio di barba, basta farla crescere per alcune settimane fino alla lunghezza desiderata, e poi procedere con la rasatura del collo e dei baffi, abbassando poi i bordi delle guance.

Barba goatee

stili di barba goatee

“Goat” in inglese e barba, e “goatee” invece è la barbetta della capra. Il tipo di barba alla goatee è essenzialmente il pizzetto, ovvero quella zona dal labbro inferiore in giù, con la stessa larghezza della bocca.

Per ottenerlo non serve altro che radere completamente le guance e il collo, lasciando solamente il pizzetto, che poi può essere regolato come meglio si crede. Si tratta di un tipo di barba altamente personalizzabile, ma allo stesso tempo molto facile da ottenere e mantenere.

Ottimo per chi ha il viso rotondo.

Barba circolare

modello di barba circolare

Chiamata così perchè essenzialmente circonda la bocca, la barba circolare è costituita dal pizzetto che si collega direttamente ai baffi (non potevamo non mettere come esempio Walter White di BrBa). Ottimo per i volti più rotondi, si presta in realtà un pò a tutti quanti.

Per creare questo stile di barba, è necessario radere collo e guance, quindi definire i bordi intorno alla bocca con il regolabarba e con il rasoio.

Barba alla Van Dyke

forme di barba van dyke

Originaria del noto pittore flamingo Anthony Van Dyck, si tratta di uno dei tipi di barbe più ricercati ed eleganti che ci sia. Di questo taglio esistono diverse varianti, da quelle con baffi lunghi o corti, a quelle con tipi di pizzetto differenti.

Per ottenere questo taglio basta radere completamente le guance, quindi definire il pizzetto e creare baffi a manubrio.

La barba alla Van Dyke si adatta a tutti i tipi di volto, ma si presta maggiormente su quelli triangolari e a diamante.

Barba a mosca (o soul patch)

barbe particolari mosca

Ancora più minimale della “barba goatee”, quella a mosca è una delle forme di barba più semplici da realizzare. Infatti, come lascia intendere il nome inglese “soul patch” (patch = macchina), è caratterizzata da una semplice macchina (pizzetto) sotto il labbro inferiore.

Non sto qui a spiegarvi come realizzarlo perchè è piuttosto intuitivo, ma è bene segnalare che il taglio può essere personalizzato come meglio si crede, in dimensioni e lunghezza, e si presta a tutti i tipi di viso.

Barba sottogola

tagli di barba sottogola

Ottimo per volti ovali ma anche per chi ha lineamenti precisi, la barba sottogola è uno di quei stili barba intramontabili, sempre in voga e popolari.

Per ottenerla basta rasare tutta la zona delle guance e dei baffi, lasciando esclusivamente i peli che vanno dalle basette al mento, seguendo la linea della mandibola.

Barba alla Bandholz

tipi di barba come eric Bandholz

Conoscete Eric Bandholz? E’ uno dei fondatori di Beardbrand, l’azienda americana specializzata in prodotti per la cura della barba. La barba alla Bandholz riprende chiaramente lo stile di Eric e la consigliamo per chi ha il viso triangolare, ovale o a diamante.

Per ottenere questa forma sarà necessario seguire lo stesso procedimento di quella “alla Garibaldi”, ma i baffi devono essere belli pronunciati, che si estendono verso l’esterno.