Tagliacapelli nel bagaglio a mano: si o no? Facciamo chierezza

Tagliacapelli bagaglio a mano si o no

Si può portare il tagliacapelli nel bagaglio a mano? Certi che si, ma la questione potrebbe cambiare di compagnia in compagnia. In questo articolo vedremo prima di tutto come si comportano in merito tagliacapelli le 4 aziende più popolari in Italia, e poi vi spiegheremo come trovare la risposta manualmente per tutte le altre.

Tagliacapelli bagaglio a mano Ryanair

Tagliacapelli bagaglio a mano Ryanair

Parlando di Ryanair, la compagnia low-cost irlandese, sul sito web ufficiale è presente un articolo dedicato nel quale vengono illustrati gli articoli consentiti e quelli vietati. Per quanto ci riguarda, l’azienda vieta il trasporto nel bagaglio a mano delle lame libere, come il rasoio a mano libera; questa regola non può essere estesa al tagliacapelli in quanto dotato di un meccanismo di protezione che non lascia le lame scoperte.

Tagliacapelli bagaglio a mano Alitalia

Tagliacapelli bagaglio a mano Alitalia

Alitalia in merito a lame e oggetti pericolosi simili è piuttosto permissiva. Nel regolamento della compagnia, non ci sono limitazioni sul tagliacapelli e accessori simili, né per quanto riguarda il bagaglio a mano, né per quello da imbarcare in stiva. Le uniche restrizioni riguardano oggetti pericolosi come coltellini svizzeri o forbicine.

Tagliacapelli bagaglio a mano easyJet

Tagliacapelli bagaglio a mano easyJet

easyJet sul sito web è piuttosto chiara: “è consentito portare a bordo pinzette per le sopracciglia e forbici con punte arrotondate e lame che non superino i 6 cm di lunghezza. Le lamette da rasoio sono consentite in cabina solo se sono inserite in un supporto in plastica. I coltelli con lame di lunghezza inferiore a 6 cm possono essere trasportati a bordo“.

I divieti riguardano quindi solo le lame libere, non presenti in tutti i tagliacapelli in commercio, quindi si possono portare nel bagaglio a mano.

Tagliacapelli bagaglio a mano Vueling

Tagliacapelli bagaglio a mano Vueling

Vueling, la compagnia low-cost spagnola, tra le merci pericolose che non possono essere trasportate nel bagaglio a mano indica gli “oggetti dotati di una punta acuminata e di un’estremità affilata (tra cui asce, accette e mannaie, piccozze per ghiaccio e rompighiaccio, coltelli con lame lunghe oltre 6 cm, lame da rasoio, taglierine, bisturi, racchette da sci ed escursionismo, forbici con lame lunghe oltre i 6 cm, attrezzature per arti marziali dotate di una punta acuminata o di un’estremità affilata, spade e sciabole)“.

Come già detto in precedenza, queste restrizioni non si riferiscono il alcun modo ai tagliacapelli, in quanto dotato di un meccanismo di protezione che non lascia le lame scoperte.

Tutte le altre aziende

Facendo una piccola ricerca online, abbiamo scoperto che ci sono almeno più di 600 compagnie al mondo. Ovviamente non possiamo dedicare un singolo paragrafo a ognuna di queste, ma per capire se è possibile o meno portare il tagliacapelli nel bagaglio a mano, la procedura non cambia da azienda ad azienda.

Infatti, ormai tutte hanno una sezione sul proprio sito web dedicata agli articoli vietati nel bagaglio a mano e in quello da imbarcare, e come abbiamo visto nei paragrafi precedenti sarà necessario andare a ricercare le norme che regolano il trattamento delle lame libere e non sull’aereo.