Recensione Philips Series 3000 S3333/54

Recensione Philips Series 3000 S3333

Philips in questo 2020 non si è limitata a rinnovare la Series 5, da poco ha infatti presentato la nuova Series 3000. I due bundle arrivati con piena disponibilità in Italia sono S3333/54 e S3233/52.

Il S3333/54 (quello da me testato) rispetto al S3233/52 non è completamente nero, come vedrete ha qualche abbellimento in oro, e include anche il supporto per la ricarica in verticale. Per il resto, i due dispositivi sono identici.

Fatta le solite premesse, passiamo alla recensione completa. Come in ogni test ho provato ad essere il più minuzioso possibile, ma se non avete voglia di leggere tutto l’articolo passate direttamente al paragrafo conclusivo.

Qualità costruttiva e comfort del rasoio

Philips ha rinnovato il design sia della Series 3000 che della 1000 e il risultato è un rasoio sicuramente non premium nei materiali, visto che è completamente in plastica (ad eccezione del blocco lame), ma robusto ed ergonomico.

Ai lati, avanti e dietro è presente un rivestimento gommato che migliora il grip. Non è molto compatto, ma si prende bene in mano, e fortunatamente è leggero (186 g). Anche questo è un rasoio Wet & Dry, quindi completamente impermeabile.

Come nella nuova Series 5000 anche qui c’è il sistema a scatto tramite pulsante per aprire la testina, molto comodo per pulirlo in un attimo senza la paura di doverla staccare ogni volta tirandola.

Nella zona frontale c’è il pulsane di accensione/spegnimento che, purtroppo, non serve a molto altro (non c’è il blocco da viaggio). Detto questo, il click ha un buon feedback. Sotto di esso c’è il display che ha l’unica utilità di mostrare lo stato di carica tramite 3 indicatori LED.

Sul retro c’è il trimmer di precisione a scomparsa, sistema già visto e ben congeniato, mentre in fondo trova spazio la porta di ricarica proprietaria.

Accessori in dotazione

La dotazione di questo Philips Series 3000 S3333/54 comprende:

  • Rasoio elettrico
  • Base di ricarica
  • Sacchetta da viaggio
  • Cappuccio protettivo
  • Manualistica

La dotazione non è male, in questa fascia di prezzo è normale non trovare una custodia da viaggio rigida. Peccato per l’assenza dell’olio lubrificante e/o della spazzolina per la pulizia.

Efficienza della rasatura

Parlando di efficienza della rasatura, inizio come al solito dal comfort. Considerando che si tratta di un rasoio a testine rotanti, i meno delicati sulla pelle, devo dire che mi ha sorpreso.

Rispetto anche al più recente S5588/30, questo non mi ha causato particolari arrossamenti o uscite di sangue usandolo a secco, se non una leggera sensazione di calore per una decina di minuti. In accoppiata con il pre-barba Williams Lectriv Shave il feedback è ancora migliore.

In termini di profondità invece non sorprende, sia con che senza pre-barba. La cosa non è strana, i rasoi a testine rotanti da questo punto di vista sono i peggiori, e sia Braun che Panasonic fanno di meglio rimanendo nella stessa fascia di prezzo. Chiaramente se avete peli sottili questo non sarà un problema per voi.

Molto bene invece con i peli più lunghi o piatti, ma anche nel radere le zone in cui i peli crescono in direzioni diverse. Insomma, in questa fascia di prezzo è il migliore per chi non si rade tutti i giorni.

E poi c’è il rifinitore di precisione a scomparsa, che non taglia così bene e neanche così corto, quindi si può usare giusto per dare una ritoccatina ai bordi delle basette, sul collo o per il pizzetto, ma nulla di più. Non potete di certo accorciarci tutta la barba (meglio usare uno di questi regolabarba).

Pulizia, igienizzazione e lubrificazione

Per quanto riguarda la pulizia del rasoio elettrico, essendo Wet & Dry si può tranquillamente utilizzare l’acqua. Il mio consiglio è di dare una bella sciacquata dopo ogni rasatura sia fuori che dentro.

Ogni 2 settimane invece eseguite una pulizia più minuziosa, procedendo in questo modo:

  1. Staccate l’unità di rasatura aprendola e tirandola all’insù;
  2. Ruotate il perno centrale nero (quello con le freccette) in senso anti-orario;
  3. Pulite tutti i pezzi con acqua e sapone, facendo in modo di non mischiarli tra loro;
  4. Sciacquate e lubrificate le unità di taglio con un prodotto apposito;
  5. Rimontate facendo ruotare il perno centrale in senso orario.

È molto importante quando si eseguono questi passaggi non scambiare le lame rispetto alla loro posizione originale, perché non sono tutte e 3 uguali. Per la lubrificazione usate questo prodotto della Braun.

Autonomia e ricarica

La batteria integrata è agli ioni di litio e permette 60 minuti di autonomia a fronte di una ricarica di un’ora. Essendo Wet & Dry non si può usare quando attaccato alla corrente.

Per visionare l’autonomia residua ricordo che ci sono gli indicatori LED sul display. Sono essenzialmente 3 linee ognuna delle quali rappresenta il 33% di autonomia. Quando il rasoio è scarico, la spia lampeggia in arancione.

Manutenzione e dove acquistare i pezzi di ricambio

Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria, l’unico pezzo da sostituire è il blocco lame costituito dalle 3 testine. Si tratta del Philips SH30, che si può acquistare su Amazon. Il produttore consiglia il cambio ogni 2 anni, ma come al solito l’usura varia di utilizzo in utilizzo, quindi cambiate il blocco nel momento in cui notate un calo in prestazioni.

Verdetto e alternative

Questo Philips Series 3000 S3333/54 (ma anche il S3233/52) lo consiglio a chi fosse alla ricerca di un rasoio a testine rotanti economico ma funzionale. Lo consiglio soprattutto a chi non si rade la barba tutti i giorni, a chi non soffre di pelle ultra-sensibile o a chi ha peli sottili/medi.

Rimanendo sempre sotto i 100€, a chi ha una pelle sensibile/molto sensibile consiglio il nuovo Braun Series 5, mentre a chi ha una pelle resistente e vuole ottenere una bella rasatura profonda consiglio il Panasonic ES-LL21-K503SH.

RASSEGNA PANORAMICA
Voto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui