Piastra per capelli a vapore: le migliori piastre a vapore da acquistare nel 2019

Piastra per capelli a vapore da acquistare

La piastra per capelli a vapore è un accessorio che può aiutare tantissimo a prendersi cura della propria bellezza. Come dice il nome stesso, funziona grazie a un getto di vapore che aiuta a rendere i capelli più lisci.

LEGGI ANCHE: Migliori piastre per capelli

Di modelli di piastra per capelli a vapore ne esistono tanti in commercio. Per aiutarti a scegliere quello più adatto alle tue esigenze, ne abbiamo selezionati alcuni che puoi vedere qui sotto.

Migliori piastre a vapore per capelli del 2019:

 

1. L’Oréal SteamPod 2.0

prima miglior piastra per capelli a vapore

Piastra per capelli a vapore ideale per chi cerca una lisciatura perfetta, grazie alla Pro Keratina attivata con il vapore consente di ottenere capelli 50% più lisci rispetto ad altri modelli. Per ottimizzare i risultati, è consigliabile staccare la spina dopo l’uso.

Per quanto riguarda le recensioni di quello che è uno dei modelli migliori in commercio, ricordiamo che sono molto positive e che ricordano soprattutto quanto questa piastra, a differenza di quelle della concorrenza, non secchi i capelli.

2. Retrò .upgrade

seconda miglior piastra per capelli a vapore

Piastra per capelli a vapore dotata di regolatore della temperatura a 5 livelli, è un dispositivo caratterizzato da piastra in ceramica e tecnologia agli ioni. Grazie ad essa, è possibile neutralizzare l’elettricità che caratterizza i capelli.

Con una temperatura massima raggiunta pari a 230°C, questa piastra rappresenta un ottimo punto di riferimento per chi cerca un eccellente rapporto qualità – prezzo.

3. BaByliss ST395E

terza miglior piastra per capelli a vapore

Piastra per capelli a vapore che consente di regolare la temperatura fino a 230°C, è caratterizzata dalla presenza di uno schermo a LED e da quella di un ampio serbatoio per funzione a vapore. Con funzione Ionic e un pettine integrato in 3 posizioni, è stata commentata con recensioni molto positive, che sottolineano l’ottima efficienza della funzione vapore. Il serbatoio in questione non è molto grande, ma è perfettamente in grado di fare il proprio lavoro.

4. L’Oreal Professionnel Steam Pod

quarta miglior piastra per capelli a vapore

Con il suo peso di soli 200 grammi, questa piastra per capelli a vapore consente di ottenere ottimi risultati passando una volta ogni singola ciocca. Le recensioni sono molto positive e, in alcuni casi, sottolineano come questo dispositivo super di gran lunga le piastre GHD, considerate tra le migliori presenti sul mercato.

Molto pratica da utilizzare, permette di ottenere effetti fenomenali su capelli spesso un po’ arruffati che, grazie a questo dispositivo e in poche passate, appaiono subito rinati. In generale, si consiglia di utilizzarla mantenendo la temperatura attorno ai 170°C.

5. L’Oreal Steampod Krush Limited Edition

quinta miglior piastra per capelli a vapore

Leggera e dalle linee meravigliosamente femminili, questa piastra per capelli a vapore sviluppa un flusso continuo, grazie al quale è possibile gestire anche le chiome più difficili. Queste ultime non rimangono solo lisce, ma anche sane, corpose e luminose.

Rispetto alle piastre per capelli tradizionali presenta un’importante differenza: riesce infatti a bloccare i capelli tra due lastre che emettono vapore, riuscendo così a far scivolare i capelli dolcemente e a mantenerli ancora più morbidi.


Come scegliere un piastra per capelli a vapore

I criteri di scelta della piastra per capelli a vapore non differiscono da quelli che si mettono in campo quando si scelgono le piastre tradizionali. Molto importante è la presenza di materiali come la ceramica, che permette di lisciare i capelli senza danneggiarli, la temperatura massima attorno ai 200°C, lo sviluppo in lunghezza.

Nel caso che stiamo trattando bisogna considerare la presenza del serbatoio da riempire d’acqua. Nelle piastre professionali  è più grande, in quelle di livello più basso è invece piccolo. In sede di scelta, è il caso di ricordare che una piastra professionale, date le dimensioni del serbatoio, peserà anche di più. Per tale motivo, se si ha intenzione di portarla in viaggio, è forse il caso di optare per un’altra soluzione.