Miglior sapone da barba 2021: Migliori 12 testati

Miglior sapone da barba: ecco quali acquistare nel 2019

Per una rasatura da manuale, un sapone da barba di qualità non dovrebbe mai mancare. Ideale per preparare il viso, facilita di molto anche il passaggio del rasoio.

Negli ultimi tempi, l’utilizzo del sapone da barba è stato soppiantato da quello della schiuma. Certo, quest’ultima è più veloce nell’uso, ma è anche caratterizzata dalla presenza di diversi agenti chimici; al contrario i saponi hanno un INCI più naturale, e oltretutto svolgono più efficacemente il loro compito, un dettaglio non da poco soprattutto per gli amanti della rasatura tradizionale.

Detto questo, a seguire troverete la nostra raccolta dei migliori saponi da barba (italiani e non) che abbiamo provato nel corso di questi anni. Ce n’è per tutte le esigenze di consistenza e prezzo.

I migliori saponi da barba del 2021:

The Goodfellas’ smile Abysso

Tra i migliori saponi da barba italiani in termini di vendite, questo Abysso ha la solita consistenza semi-dura dei saponi The Goodfellas’ smile e la sua profumazione è elegante, fresca, perfetta per la stagione estiva (il massimo abbinato con il dopobarba Abysso). Si monta in un attimo, e genera una schiuma soffice e corposa.

Taylor of Bond Street Sandalwood

sapone da barba migliore da 150 g

Questo sapone per barba Taylor of Bond Street Sandalwood si contraddistingue per un eccellente rapporto qualità/prezzo, ottima la sensazione after shaver. In tutte le fasi (pelo, obliquo e contropelo) non smonta praticamente mai, proteggendo il viso e lasciando sempre la pelle morbida ed elastica. La profumazione, ovviamente, è quella della pianta di sandalo, persistente ma non pungente.

Arko Sapone da Barba

Economico, ed è proprio quello il motivo per cui lo consigliamo: ad un prezzo simile offre prestazioni che non ci si aspetta, una scorrevolezza di livello e la profumazione al sapone di marsiglia conferisce una certa sensazione di pulizia (ricorda la classica spuma di sciampagna).

Barber Tools Sapone da Barba al Gel di Aloe Vera Bio e al Burro di Karitè

Un sapone francese a base di glicerina, arricchito con gel di aloe vera bio e burro di karité, che garantisce una schiuma cremosa con rapidità, e il rasoio passa che è una bellezza. Tende all’inodore, quindi è consigliato a chi ricerca un feedback simile.

Taylor of Old Bond Street Jermyn Street Collection

Taylor of Old Bond Street Jermyn Street Collection è un sapone da barba inglese che colpisce fin da subito per il suo ottimo profumo dalle note floreali e agrumate, delicato ma persistente, ma anche per la capacità di garantire una rasatura ottimale anche se si ha la barba particolarmente dura. Con questo, inoltre, è possibile ottenere in pochi secondi una schiuma compatta.

Crema da barba Cella Milano

In questo caso, siamo davanti ad un sapone da barba italiano storico. Cella Milano, infatti, è un brand che ha alle spalle più di cento anni di successi. Nel caso di questo prodotto, abbiamo a che fare con una vera chicca a base di olio di mandorla e tallow (sego, un grasso animale).

All’apertura l’odore di mandorla può risultare quasi pungente, ma una volta montato questa sensazione si attenua ed è facile amarlo. In ciotola si monta che è una bellezza, il risultato è una crema perfetta che permette di far danzare il rasoio sulla pelle, che a fine trattamento risulta comunque morbida e idratata. Un sapone artigianale da provare almeno una volta nella vita.

Mitchell’s Wool Fat Shaving Soap

Si tratta di un brand inglese storico, non molto conosciuto in Italia, e questo è l’unico sapone in ciotola disponibile nel catalogo dell’azienda. Si tratta di una ricetta artigianale che risale al 1893, a base di lanolina, una miscela di grassi derivata dal sebo di pecora; questa conferisce un’ottima meccanica anche in caso di barba molto dura, e una sensazione after shave di massima morbidezza. La profumazione ricorda quella dei detersitivi, ma in senso positivo, in stile spuma di sciampagna.

The Goodfellas’ smile Re Nero

Re Nero è il sapone da barba italiano, artigianale al 100%, che colpisce per la fragranza: agrumata nelle note di testa, più corposa con quelle di cuore e di fondo (pepe nero, pelargonio, patchouly e legno di cedro). La formula è “potenziata” dall’olio di cocco e di semi di ribes.

Taylor of Old Bond Street Lavender

Da molti considerato come il sapone da barba migliore tra quelli dal profumo di lavanda, si tratta di un sapone di alta classe che garantisce un ottimo livello di protezione, anche contropelo. Ideale per chi ama portarsi addosso per tutta la giornata un profumo molto delicato, ha un prezzo concorrenziale che la rende un’ottima scelta per chi cerca la qualità a costi contenuti.

Proraso Sapone da Barba per Barbe Dure

Praticamente impossibile da trovare nei negozi, questo Proraso per barbe dure costa pochissimo, e sorprendentemente fa quel che promette: facilita la rasatura anche nelle situazioni più difficili. Si monta poi facilmente e la profumazione dalle note aromatiche di sandalo è molto delicata (in base ai gusti, forse anche troppo).

Clubman Pinaud Shave Soap 59 g

Un brand storico francese, in auge dal 1810, e questo sapone da barba è la dimostrazione “vivente” dell’esperienza maturata dall’azienda. Questo fa il suo, non è di certo il più economico sul mercato ma è da avere e provare almeno una volta nella propria vita. La profumazione è molto delicata, sempre sullo stile classico tipico dei prodotti Clubman Pinaud.

The Goodfellas’ smile Sea Citrus

Rapidità di montaggio solita dei saponi The Goodfellas’ smile, massima protezione, idratazione e scorrevolezza del rasoio, e profumazione che non ci si aspetta: un misto di mare e terra (agrumi e note ozonate). Da avere e provare.

Crema, stick o sapone da barba?

crema stick e sapone da barba

Creme, stick e saponi da barba per quel che se ne dica svolgono esattamente lo stesso compito: ridurre le irritazioni e favorire lo scorrimento del rasoio.

Si differenziano tra di loro per la consistenza, e di conseguenza per il relativo metodo di montaggio:

  • Sapone da barba: il classico dei classici, può avere una consistenza dura (come una saponetta) o semi-dura. E’ il tipo più popolare, pertanto l’offerta sul mercato è molto vasta. Rispetto agli altri 2 prodotti più tempo per il montaggio, comunque nell’ordine di pochi minuti;
  • Crema da barba: è il sapone da barba in tubo, e si chiama in questo modo perché ha la consistenza di una crema. Si monta in un tempo leggermente inferiore rispetto al sapone, ma l’offerta non è così vasta;
  • Stick da barba: ha la stessa forma di un comunissimo lucidalabbra, e si monta direttamente sul viso. Purtroppo non è affatto popolare, e la scelta è limitata ad una manciata di prodotti, come quelli Arko.

Consigli per scegliere il miglior sapone da barba per le proprie esigenze

Un buon sapone da barba – al di là delle sue sotto-categorie generali – deve avere determinate caratteristiche:

  • Contenere ingredienti il più possibile naturali;
  • Essere ricco di grassi, il cui scopo è quello di lubrificare e nutrire la pelle durante la fase di taglio. Il sego, di originale animale, è il più tradizionale, ma oggi sono tante le alternative in commercio di origine vegetale, come i saponi che impiegano olio di cocco, d’Argan, di palma o d’oliva.
Primo piano su una decina di saponi da barba

Il consiglio è quello di non scegliere il sapone in base al prezzo, in quanto il valore effettivo del prodotto dipende dalla sua granulosità, cioè dalla produzione di un maggior quantitativo di schiuma che sappia idratare la pelle a dovere.

Per quanto riguarda la fragranza, è tutta una questione di gusti: c’è chi preferisce quelli più intensi, corposi e chi quelli più delicati, poco persistenti. Qui il segreto è provarne diversi, così da capire la propria inclinazione.

Metodi per montarlo efficacemente

Montaggio in ciotola

Nel caso di un sapone da barba solido:

  1. Immergete il pennello da barba in una ciotola piena d’acqua molto calda e lasciatelo in posa per un manciata di minuti;
  2. Mettete qualche goccia della stessa acqua sul sapone, per ammorbidirlo;
  3. Strizzate il pennello fino a quando smette di gocciolare (deve rimanere bagnato);
  4. Iniziate a strofinare il pennello sul sapone, fino a quando non inizierà a montare;
  5. Ottenuta una buona quantità di schiuma, è arrivato il momento di trasferirsi nella ciotola e continuare a montare il sapone girando il pennello (senza spingerlo troppo). Nel caso in cui non fosse pronto ma non monta più, aggiungete giusto qualche goccia d’acqua e continuate;
  6. Il sapone è montato, la schiuma è corposa e arriva quasi fino alla base del pennello.
Sapone da barba montato su pennello

Nel caso di una sapone da barba semi-solido il metodo da seguire è lo stesso, ma invece di strofinare inizialmente il pennello direttamente sul sapone (saltare step 4 quindi) si deve:

  1. Prendere un pezzettino di sapone (della grandezza di una moneta da un euro), metterlo nella ciotola e lasciarlo ammorbidire aggiungendo un poco d’acqua calda;
  2. Rimuovere l’acqua (lasciando il sapone) e iniziare a montarlo usando il pennello, applicando una pressione leggermente superiore rispetto al metodo precedente;
  3. Continuare fino ad ottenere una schiuma adatta per la rasatura.

Ci sarebbero poi altri metodi, come il face lathering, ma li abbiamo approfonditi in un articolo specifico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui