Miglior rasoio a mano libera: classifica del 2019

miglior rasoio a mano libera

Alla ricerca del miglior rasoio a mano libera? Siete capitati nel posto giusto.

Io e tantissimi altri colleghi li utilizziamo giornalmente nei nostri saloni per radere e rifinire le barbe dei nostri clienti, e nelle fiere di settore capita spesso di scambiarci idee su quale sia il migliore.

In questo articolo ho raccolto quelli che riteniamo i migliori rasoi a mano libera in commercio. Non ho considerato pezzi da collezione a causa dei costi proibitivi dovuti essenzialmente dalla loro unicità.

Quali sono i migliori rasoi a mano libera del 2019?

Il miglior rasoio a mano libera in assoluto

Il miglior rasoio a mano libera qualità/prezzo

Il rasoio a mano libera più popolare

Il rasoio a mano libera più economico

migliori rasoi a mano libera

Guida all’acquisto del rasoio a mano libera

Perché acquistare un rasoio a mano libera?

I motivi che possono indirizzarvi all’acquisto di un rasoio a mano libera sono molteplici e di natura differente.

Innanzitutto è bene ricordare che una rasatura a mano rispetto a quella ottenuta anche con il miglior rasoio elettrico vi garantirà una pelle morbida e rilassata. Il viso risulterà morbido e disteso più della pelle di un neonato. Avete mai provato ad utilizzare un rasoio a mano? I risultati saranno visibili da tutti, noterete immediatamente la differenza ed il vostro viso ve ne sarà grato.

La rasatura a mano libera è poi considerata un’arte che necessita di un’alta concentrazione e molta pazienza. Dedicarsi appena alzati a voi vi consentirà di rilassarvi e di iniziare la giornata con maggiore grinta e carica.

Non dimenticatevi anche che, differentemente dai classici rasoi usa e getta, la rasatura a mano vi farà rispettare l’ambiente grazie alla loro possibilità di poterlo riutilizzare corso nel tempo.

Ultimo vantaggio è rappresentato dal contenimento dei costi.  Infatti, effettuato l’acquisto iniziale dovrete occuparvi solo ed unicamente del benessere e della cura della vostra barba. Pesando ai rasoi con lama fissa, l’unica cosa alla quale dovrete pensare è l’affilatura all’occorrenza della lama.

Come scegliere un rasoio a mano libera?

Per un’oculata ed accurata scelta del rasoio a mano libera è bene focalizzare la vostra attenzione sul tipo di lama, profilo di lama e materiali.

Nel dettaglio il tipo di lama fissa può essere differente a seconda della forma e della dimensione. Distinguiamo quindi:

  • La lama quadrata consente di rifinire e scolpire anche i punti più difficili da raggiungere come ad esempio le basette. I rasoi a lama quadrata sono abbastanza commerciali ma devono essere maneggiati con cura: la loro forma ed affilatura può infatti arrecare tagli piuttosto profondi
  • La lama olandese, chiamata comunemente a punta arrotondata, è sicuramente la più popolare ed è particolarmente indicata per i principianti
  • La lama francese è caratterizzata da una punta squadrata che vi può garantire una maggiore sicurezza essendo una via di mezzo tra le prime due menzionate
  • La lama spagnola è caratterizzata da una punta sicuramente più pronunciata rispetto a quella francese, vi garantirà sicuramente una maggiore precisione e necessiterà di un’alto grado di attenzione per evitare fastidiosi tagli. Poco adatta se non siete molto pratici del suo utilizzo
  • La lama dalla punta concava. E’ poco comune e viene utilizzata quotidianamente dai professionisti; la punta concava garantirà un’apertura facile per agevolare gli specialisti delle barbe

Rispetto alle dimensioni del rasoio, misurate in frazione di pollici, è possibile effettuare un’ulteriore distinzione. Le dimensioni della lama possono spaziare dai 3/8″ fino ad un massimo di 8/8″. Non esiste un criterio di scelta univoco ma sicuramente per i principianti consigliamo di scegliere una lunghezza compresa tra i 5/8″ ed i 7/8″. Qualsiasi scelta operiate tenete sempre presente che più la lama è lunga, minore è la maneggevolezza del rasoio e maggiore sarà l’attenzione che dovrete mettere in fase di rasatura.

In riferimento ai profili della lama, possiamo distinguere 2 differenti tipologie, ossia:

  • Hollow: rasoi maneggevoli ed estremamente flessibili grazie ad una lama sottile che consente di ottenere ottimi risultati anche in presenza di irregolarità della pelle senza tagliare tutto a raso. E’ un modello piuttosto comune in commercio. Tra le varie versioni vi consigliamo il bellied, che presenta una piccola rigonfiatura sul fondo in grado di migliorare il bilanciamento del rasoio; particolarmente utile in virtù della lama flessibile
  • Wedge: rasoi poco versatili e piuttosto difficili da utilizzare, rappresentano un oggetto da collezione ed hanno dei costi abbastanza sostenuti. Gli appassionati del genere sostengono che siano però gli strumenti migliori da utilizzare per le barbe dure e fitte

Materiali

Il rasoio a mano è composto da più elementi; i più importanti e significativi sono la lame ed il manico. Considerando i materiali utilizzati, potremo distingue quelli con lame e perni in acciaio inossidabile, duraturi, facilmente utilizzabili e dotati di ottima affilatura e quelli in acciaio al carbonio giapponese con lame di lunga durata ed ottime proprietà di taglio, mentre i manici possono essere realizzati in osso, resina, legni di sandalo, ebano, plastica o Micarta.

Il rasoio a mano libera è pericoloso?

Il rasoio a mano libera appartiene alla stessa famiglia dei coltelli, motivo per cui ha la stessa identica pericolosità di un’arma bianca sia per origine che per dimensione.

Vi raccomandiamo quindi di utilizzarlo con buon senso, di maneggiarlo con estrema cura, dedizione e pazienza e soprattutto di recarvi, nel caso in cui vi voleste affidare ad un barbiere, a personale qualificato. Quando ci si rade dal barbiere affidate la vostra vita nelle sue mani per cui meglio non rischiare.

Per ottenere tutti i benefici di una rasatura a mano rilassatevi e procedete in tutta tranquillità: i risultati che otterrete saranno sbalorditivi. Non scordatevi poi di tutte quelle preparazioni preliminari da applicare, come ammorbidire la barba (accuratamente).

Siete estremamente energici e frettolosi ma volete ugualmente procedere con una rasatura a mano? Provate ad andare dal barbiere e quando proverete la nuova sensazione di freschezza, rilassatezza e leggerezza non ne potrete fare più a meno.

Nel caso in cui questo non sia sufficiente, è bene che vi abituiate progressivamente al nuovo modo di radervi, iniziando magari anche solo con il rasoio di sicurezza, per poi passare al nuovo metodo in maniera progressiva.

Come affilare il rasoio a mano libera?

La lama del rasoio a mano libera man mano che viene utilizzata necessita di un pò di manutenzione, ossia di affilatura. Per poter mantenere inalterate le sue funzione è possibile procedere con l’utilizzo di accessori differenti quali:

  • La coramella, chiamata anche con il termine inglese “strop”
  • La pietra cote

Il primo accessorio è composto da due lati, i cui materiali sono generalmente uno in cuoio e l’altro in jeans. Il loro scopo è di mantenere inalterata la funzione della lama, ma non di affilarla, per cui potreste utilizzarlo come facevano negli anni passati i nonni, anche prima di ogni rasatura. Alle volte per ottenere dei migliori risultati sulla coramella è possibile applicare una pasta speciale prima di procedere all’affilatura della lama.

Scopo di questo accessorio è quello di eliminare i micro solchi, poco visibili ad occhio nudo, che si vengono eventualmente a creare durante il suo utilizzo e che potrebbero incidere sullo scorrimento della lama.

Distinguiamo modelli differenti quali, ad esempio, la coramella da tavolo e quella a strappo. La prima è caratterizzata dalla parte in cuoio fissata ad un tavolo di legno, mentre la seconda ha un anello posizionato ad un’estremità per poterla appendere ed una maniglia alla seconda estremità che consente di tenerla in tensione.

Il secondo accessorio invece consentirà di affilare la lama del rasoio quando la stessa non taglierà più. Generalmente il suo utilizzo non è frequente e potrebbe essere necessario ogni 2 o 3 mesi a seconda dell’utilizzo che si fa del rasoio stesso.

Il suo utilizzo non è molto semplice motivo per cui è bene che vi facciate aiutare le prime volte da qualcuno che è già esperto e comunque informasi bene prima di utilizzarlo onde evitare di compromettere la lama ed il rasoio stesso. Con il passare del tempo e la giusta esperienza capirete da soli quando sarà necessario utilizzarlo.

Rasoio a mano libera o shavette?

Se proprio non volete utilizzare il rasoio a mano libera classico, potrete sempre optare per il rasoio shavette, il quale appartiene alla stessa famiglia di quello a mano libera ma con una peculiarità: è dotato di lame usa e getta, le quali garantiscono una buona rasatura ma anche tanto igiene (e meno manutenzione).