Miglior bagnoschiuma uomo 2020: Guida all’acquisto

Miglior bagnoschiuma uomo Guida all'acquisto

Bagnoschiuma e gel doccia sono prodotti di uso comune, al pari di crema per il viso e shampoo, ma acquistarne uno di qualità non significa soltanto migliorare l’idratazione e la detersione della pelle, ma anche proteggere corpo e ambiente da tutte quelle sostanze tossiche da evitare (e purtroppo molto diffuse).

Che poi non è neanche tanto una questione di prezzo, perché come vedrete nel prossimo paragrafo ce ne sono anche di economici.

Detto questo, vediamo quali sono i migliori bagnoschiuma uomo da acquistare. Ce n’è per tutti i gusti, da quelli meno costosi a quelli premium di fragranze più ricercate.

Migliori bagnoschiuma uomo (2020)

Iscriviti alla Newsletter

Per ricevere via email coupon esclusivi e offerte limitate sui migliori prodotti per la cura del corpo maschile. Niente spam, provare per credere!

Qual è la differenza tra bagnoschiuma e gel doccia?

La differenza principale tra bagnoschiuma e gel doccia è la consistenza. I bagnoschiuma sono più simili ad un sapone liquido, mentre i gel doccia sono molto più densi. Quest’ultimi sono generalmente caratterizzati anche da una profumazione più intensa.

Nell’uso vero e proprio, per la loro consistenza i gel doccia sono da preferire quando fa più caldo (più rinfrescanti), mentre i bagnoschiuma sono più efficaci nell’ammorbidire la pelle (concentrazione maggiore di emollienti).

evitare la saponetta perché inadatta per la pelle del corpo, meglio il bagnoschiuma

Ad ogni modo, entrambi svolgono la funzione di detersione ed entrambi vanno bene. Il form-factor da evitare invece è la classica saponetta, a causa del suo pH eccessivamente alto per la pelle del corpo.

Scegliere il miglior bagnoschiuma uomo: è tutta una questione di ingredienti

La funzione principale di qualsiasi bagnoschiuma o gel doccia è quella di detergere la pelle dagli agenti nocivi. Per raggiungere questo obiettivo, ci sono tantissimi ingredienti validi, ma non tutti sono innocui per il corpo e l’ambiente.

Non siate ingenui da scegliere esclusivamente in base alla profumazione più o meno ricercata, ma soffermatevi in primis sull’INCI.

Tra gli ingredienti da preferire, non possiamo non citare l’aloe vera (rinfrescante), ma anche gli oli essenziali (condizionano e idratano), la glicerina (nutriente), gli estratti vegetali (antisettici ed esfolianti), burro di karité (idratante e lenitivo) e le vitamine (antiossidanti).

Ingredienti da evitare:

BHTMolto tossico per
l’ambiente acquatico, persistente e bioaccumulabile
Methylchloro, Isotiazolinone, MethyltiazolinoneConservanti molto tossici per l’ambiente acquatico
Dietanolammina (DEA)Blocca l’assorbimento della colina, un nutriente vitale che aiuta lo sviluppo del cervello
DMDM Hydantoin, Imidazolidinyl urea, Diazolidinyl ureaConservanti che a contatto con l’acqua rilasciano formaldeide (cancerogena)
Disodium EDTA, Tetrasodium EDTATossici per gli organismi acquatici e nocivi se
accidentalmente ingeriti
Styrene, Acrylates copolimerHa un forte potere inquinante
DiossanoPuò causare tossicità nel cervello, nel sistema nervoso centrale e nel fegato
Cocamide DEA, Cocamide MEAMolto tossici per
l’ambiente acquatico
Limonene, Benzyl benzoate, GeraniolProfumazioni sensibilizzanti per la pelle, sono
negative anche per l’ambiente acquatico.
Petrolatum, Paraffinum, DimethiconePoco biodegradabili e occlusivi per la pelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required