Come usare il rasoio elettrico, guida passo passo

Come usare il rasoio elettrico guida passo passo

Come usare il rasoio elettrico, per sfruttare appieno le potenzialità di un prodotto che può costare anche più di 300 euro? In questa guida vi spiegherò passo passo come radersi con il rasoio elettrico al meglio, condividendo qualche consiglio per un’esperienza di rasatura appagante e completa.

Come usare il rasoio elettrico

Nei prossimi paragrafi andremo a vedere dettagliatamente qual è l’orario migliore in cui radersi con il rasoio elettrico, quali sono le operazioni preliminari, come usare effettivamente il dispositivo e cosa fare dopo la rasatura.

L’orario è importante

Così come quando abbiamo parlato del regolabarba, ci tengo nuovamente a sottolineare che il momento migliore in cui radersi è la mattina, al risveglio. E questo non perchè io sia metodico o altro, ma semplicemente perchè è il momento della giornata in cui i muscoli della faccia sono più rilassati, e di conseguenza anche la pelle. In ogni caso si tratta di un fattore soggettivo, e quel che per me va bene, potrebbe non andare per voi. Conosco molti appassionati di barba e rasoio che preferiscono radersi la sera, prima di andare a dormire, come rito di fine giornata.

Operazioni preliminari

Meno soggettive sono le operazioni preliminari, ovvero tutte quelle importantissime attività da eseguire poco prima di iniziare la rasatura, in modo tale da preparare la pelle e prevenire la formazione di irritazioni o, peggio ancora, infezioni.

Come al solito, la best practice è quella di sciacquare il viso e la barba con dell’abbondante acqua calda. Questa favorirà l’apertura di tutti i pori, ma andrà anche ad agire sui peli stessi, ammorbidendoli e rendendoli favorevoli al taglio. Inoltre sarebbe ideale acquistare un rasoio elettrico impermeabile, in modo tale da poter mantenere la barba inumidita durante tutto il trattamento; in caso contrario, asciugarla per bene prima di iniziare.

Un altro consiglio è quello di effettuare uno scrub esfoliante prima di sciacquare il viso con l’acqua calda almeno una volta a settimana, due volte ancora meglio. Questo favorirà non solo la rasatura, ma anche la rimozione delle cellule morte e di tutte quelle impurità che smog e inquinamento fanno depositare sulla nostra pelle. Gli scrub esfolianti si possono acquistare già pronti, o prepararli in casa: l’importante è evitare quelli con sostanze chimiche.

Una volta inumidita la barba, se si vuole, si può procedere all’applicazione della schiuma da barba.

Radersi con il rasoio elettrico

Ma parliamo della fase centrale di tutto il trattamento, ovvero la rasatura vera e propria. E’ molto importante iniziare dalle zone più facilmente raggiungibili, tendendo la pelle con le mani e tagliando nel verso opposto alla crescita dei peli (contropelo). Un altro consiglio è quello di iniziare dal collo, forse la zona più delicata, in modo tale da evitare fastidiose irritazioni (le testine del rasoio durante l’utilizzo potrebbero scaldarsi).

Se il rasoio è un modello impermeabile (Wet & Dry), è fondamentale lasciare le parti più ostiche da radere per ultime, in modo da dedicare più tempo all’idratazione di queste tramite schiuma da barba o acqua calda.

In caso di rasoio elettrico a lamina, come i Braun Series 9, dovrete eseguire dei movimenti verticali e il più lineari possibile; al contrario, in caso di testine rotanti è importante seguire il loro movimento, con appositi gesti rotatori.

Fondamentale pulire il rasoio durante l’utilizzo, in quanto i peli ammucchiatisi incidono sull’efficienza delle lame.

Per concludere

A fine rasatura, la prima cosa da fare è sciacquare per bene il viso con dell’acqua fredda, in modo tale da favorire l’immediata chiusura dei pori ed evitare la formazione di irritazioni e peli incarniti.

Soprattutto in caso di pelle molto sensibile, oltre ad acquistare un rasoio elettrico adeguato, utilizzare una lozione dopobarba senza alcol, e successivamente applicare una crema idratante per ridurre i possibili effetti indesiderati (rossore o bruciore).

Non è finita! Ora che ci siamo dedicati del tempo per la cura della nostra pelle, dobbiamo dedicarci anche al nostro strumento, pulendolo adeguatamente. A tal proposito, abbiamo scritto un’intera guida su come pulire il rasoio elettrico.

Ricapitolando

Siamo ormai giunti alla conclusione di questa guida su come usare il rasoio elettrico. Spero che vi sia stata utile, e che abbiate trovato qualche trucchetto da integrare nella vostra routine giornaliera.

Non ne avete acquistato ancora uno? In tal caso vi consiglio di leggere i nostri consigli per trovare il miglior rasoio elettrico per ogni esigenza.

A seguire, un piccolo schema puntato riassuntivo:

  1. Procedere con la rasatura al risveglio;
  2. Sciacquare il viso e la barba con acqua calda. Effettuare uno scrub esfoliante una volta a settimana;
  3. In caso di rasoio impermeabile lascia umida la barba e/o applicare la schiuma da barba; in caso contrario asciugare per bene il viso;
  4. Iniziare dalle zone più facilmente raggiungibili (il collo);
  5. Effettuare movimenti rotatori (testine rotanti) o lineari (a lamina);
  6. Pulire il rasoio durante l’utilizzo;
  7. A fine rasatura, sciacquare il viso con acqua fredda;
  8. Applicare il dopobarba (senza alcol) e la crema idratante;
  9. Pulire il rasoio elettrico.