Come tagliare i capelli con la macchinetta

0
10
Come tagliare i capelli con la macchinetta

E’ sempre più facile trovare il tagliacapelli nelle case degli italiani, ed è difficile trovare un uomo che non ne abbia utilizzato uno almeno una volta nella vita. Comodo, pratico e veloce, si tratta di un elemento che serve, come suggerisce il nome, a tagliare i capelli, ma anche a eliminare la peluria in eccesso vicino le orecchie e sulla nuca.

Ma come tagliare i capelli con la macchinetta?

Il suo uso non ha bisogno di particolari spiegazioni, perché basta accendere il pulsante e procedere con la rasatura. Non mancano però alcune accortezze che potreste seguire per ottenere un ottimo risultato, accortezze che vi spiegherò passo passo nelle prossime righe.

Come tagliare i capelli con la macchinetta, guida passo passo

In primis, bisogna lavare e asciugare i capelli, questo per renderli più morbidi e pronti al taglio.

Fatto questo, bisogna scegliere la misura del distanziatore da utilizzare, e va fatto in base al taglio che si vuole eseguire. Va ricordato che esistono modelli in grado di segnalare il tipo di regolazione che si desidera ottenere direttamente sul corpo macchina, senza la necessità di cambiare il distanziatore.

Sicuramente chi vuole tagliare i capelli uniformemente è avvantaggiato, poichè andrà a utilizzare sempre la stessa misura, senza particolare accortezze.

tagliare i capelli con la macchina taglio sfumato

Al contrario, se avete intenzione di sfumare i capelli il discorso si complica. In ogni caso, il consiglio è quello di partire dalla misura più corta dei capelli, per poi andare a utilizzare una misura intermedia nella parte centrale e la misura più lunga nella zona più superiore.

Nel caso di capelli molto lunghi, l’ideale sarebbe prima sfoltirli con le forbici, in modo da agevolare poi l’operazione con il tagliacapelli.

Dopo che si è decisa quale lunghezza del capello mantenere, dovete ricordare di passare la macchinetta sulla testa, in direzione contraria rispetto a quella della crescita del pelo (contropelo). Volete ottenere un risultato ottimale? Allora iniziate dalle parti più difficili, e poi procedete con quelle più a portata di mano e più visibili allo specchio.

Infine, non dimenticate di rifinire la nuca, le basette e la peluria intorno alle orecchie. Per fare ciò, molti modelli di tagliacapelli inseriscono nella scatola un’apposita lama più piccola, in grado di recidere anche i peli più sottili.

Una piccola accortezza che non dovete dimenticare però consiste nell’indossare una mantellina, o anche un asciugamano, mettendolo almeno sopra le spalle. In questo modo eviterete di sporcarvi e di far cadere troppi capelli a terra. Molte persone inoltre, per mantenere il bagno pulito, mettono sul pavimento un apposito panno, che poi laveranno successivamente.

indossare mantellina durante il taglio

Quando si usa il tagliacapelli, è bene anche avere sempre a portata di mano un pettine, con il quale alzare la peluria, in modo da tagliarla più facilmente.

Se avete paura di tagliarvi, nessun problema. I tipi di rasoi elettrici presenti oggi sul mercato sono studiati in modo da avere lame perfette per il taglio dei capelli, non per quello della pelle. Per evitare comunque la possibilità di ferirvi, dovete tenere a mente che non serve premere sulla testa né sul viso in modo eccessivo, mentre avviene la rasatura. Inoltre è inutile fare gesti veloci e “a scatto”. La procedura deve essere lenta e delicata, anche perché così sarà più facile non tralasciare alcun pelo.

Conclusione

Dopo aver tagliato i capelli, non dovete assolutamente dimenticare di pulire la macchinetta. Nel nostro approfondimento sulla manutenzione del tagliacapelli, abbiamo spiegato quanto possa essere fondamentale la sua igiene.

Infatti, indipendentemente dalla frequenza di utilizzo, si deve considerare che essendo un oggetto che si applica sul cuoio capelluto, la sua pulizia risulta essere molto importante, non solo per un fattore estetico, quanto più per evitare infezioni di qualunque tipo.

Detto questo, spero che questa guida vi sia stata utile, e se ancora non avete acquistato il modello giusto, vi consigliamo di leggere la nostra guida sui migliori tagliacapelli professionali e non in commercio.