Come regolare la barba alla perfezione

Come regolare la barba

Sono ormai diversi anni che gli uomini hanno abbandonato la liscezza più completa sul viso; oggi, la maggior parte di loro desidera avere una barba folta, lunga ed importante. Tuttavia, vi sono alcuni accorgimenti che è necessario conoscere affinché un tipo di barba possa valorizzare il viso.

Questo discorso vale specialmente per coloro che dispongono di una barba lunga e folta, uno stile che nell’ultimo periodo si è molto espanso. Per ottenere un effetto perfetto, è importante capire come regolare la barba. In questa guida quindi, vedremo i passaggi e gli strumenti necessari per farvi arrivare ai vostri obiettivi.

Indice


Qualche importante premessa

Ancora prima di vedere le tecniche per aggiustare la barba, è opportuno fare qualche passo indietro. La prima cosa con la quale dovrete interfacciarvi è lo stile che desiderate ottenere; è solo visualizzando l’obiettivo finale che saprete in che modo percorrere la strada giusta. Per farlo, potrete fare affidamento ad un modello di uomo, personaggio o attore che ammirate molto.

Questo perché, il percorso di crescita dei peli è spesso fastidioso, e a volte potrebbe venirvi voglia di tornare sui vostri passi. La barba lunga infatti, comporta spesso prurito e fastidio, che sono due compromessi che dovrete accettare sin da subito. Tuttavia, grazie all’applicazione quotidiana di detergenti, balsami ed oli pensati per la cura della barba, queste sensazioni verranno nettamente ridotte.

Infine, un’ultima considerazione da fare riguarda il raggiungimento degli obiettivi. Come prima cosa, è opportuno armarsi di pazienza e costanza. I risultati infatti, arriveranno circa dopo 4-6 settimane da quando prenderete la decisione di far crescere la barba. Grazie ai consigli sotto riportati, potrete intraprendere questo percorso in totale autonomia, sicuri di stare andando verso la direzione giusta.

Regolabarba: l’alleato per una regolazione impeccabile

Dopo aver scelto il vostro stile ideale dovrete, sin da subito, allontanarvi dal rasoio. Questo strumento infatti, è utile solamente per radere completamente i peli sul viso. Quando si parla di regolare la barba, stiamo intendendo una lunghezza piuttosto sostanziosa (ma non per forza). Inoltre, anche se in superficie vi sentirete molto lisci, il rasoio è un ottimo strumento per porre la pelle sotto stress.

strumenti per sistemare la barba

Grazie all’avanzamento della tecnologia, oggi abbiamo a disposizione un’infinità di apparecchi molto più idonei per sistemare la barba, come i regolabarba.

Lettura consigliataMigliori regolabarba

Questi device svolgono un’azione completamente diversa da quella del rasoio, risultando molto più completa e salutare. Nella maggior parte dei casi infatti, non ci troviamo di fronte ad un semplice taglia barba, ma ad uno strumento dotato anche del rifinitore di precisione. Quest’ultimo, come vedremo meglio nei passaggi successivi, è fondamentale per ottenere un risultato ottimale.

La fase di preparazione

Anche se lo abbiamo appena visto, prima di procedere con la sistemazione della barba è fondamentale avere a disposizione la lunghezza giusta. Tuttavia, poiché abbiamo a che fare con una barba molto lunga, c’è bisogno di preparare la pelle ed i peli nel modo migliore. Come prima cosa dovrete avere a disposizione un detergente o un sapone neutro, e possibilmente con ingredienti naturali.

Dopo aver lavato il viso, dovrete assicurarvi un’asciugatura perfetta. Successivamente, vi consiglio di procedere con l’accorciatura dei peli tramite la forbice. In questo modo eviterete di soffrire inutilmente quando inizierete ad utilizzare il regolabarba. Se la barba è troppo lunga infatti, rischiate che i peli si incaglino nello strumento.

regolare la barba la mattina

Quando e come sistemare la barba

Un elemento da non sottovalutare per ottenere risultati impeccabili, è il momento più opportuno per regolare la barba. Poiché è un’azione che richiede diverso tempo, molto spesso si tende a dedicargli le ore serali. Tuttavia, è bene essere a conoscenza del fatto che il periodo migliore è quello mattutino. Appena svegli infatti, tutti i muscoli del corpo sono più rilassati, compresi quelli del viso. In queste prime ore del giorno quindi, procedere con l’aggiustamento della barba risulta molto meno stressante per la pelle.

Il secondo fattore rilevante è l’idratazione della barba e della pelle. Per farlo dovrete avere a disposizione prodotti specifici per l’utilizzo. Questo passaggio però, non deve essere preso in considerazione solo durante la regolazione. Affinché la pelle sia ben predisposta al taglio, è importante che venga nutrita quotidianamente. Detto ciò, siete pronti per iniziare ad utilizzare il vostro regolabarba.

Taglio e rifinitura

In questo paragrafo vedremo tutte le informazioni necessarie per capire come si regola la barba nel modo migliore. Come prima cosa, per coloro che hanno la barba folta e lunga, è opportuno iniziare seguendo il verso di crescita del pelo, sempre utilizzando il regolabarba: procedere in contropelo è una modalità molto più idonea per la barba corta.

aggiustare la barba con il regolabarba

Una volta che la lunghezza del pelo avrà raggiunto quella desiderata, sarete pronti per la fase di rifinitura. Anche in questo caso, la funzione sarà offerta direttamente dal vostro regolabarba. Per rifinire la barba, è doveroso iniziare dalla parte più esterna: queste zone infatti, sono solitamente quelle più rade. Successivamente, potrete procedere verso quella più interna, decisamente più folta. In questo modo sarete sicuri di ottenere un risultato omogeneo su tutto il viso.

Dopo aver concluso la fase di taglio e rifinitura, non dovrete fare altro che sciacquare il viso con l’acqua fredda. In questo caso, è importante che la temperatura dell’acqua sia bassa affinché i pori possano richiudersi più velocemente; ciò è importante per un discorso igienico, in quanto si terranno lontani batteri e germi.

Infine, dopo aver asciugato la pelle e la barba, è importante applicare una lozione detergente, un dopobarba o una crema. La fase di massaggio dovrà essere insistente, specialmente nelle zone in cui si è utilizzato il regolabarba più in profondità. Questo discorso vale per qualsiasi tipo di pelle, ma sopratutto per quelle più sensibili.

sciacquare il viso a fine regolazione

In caso di tagli e abrasioni

Anche se con il regolabarba è praticamente impossibile provocarsi un taglio superficiale, nel caso in cui accadesse è bene sapere come muoversi. I casi in cui succede sono dovuti ad un’elevata pressione della macchinetta sulla pelle del viso; tuttavia, anche l’inclinazione rimane un aspetto importante per non procurarsi problemi di questo genere.

Il trattamento prevede il disinfettare la ferita, applicando un po’ di acqua ossigenata su della garza pulita: sarà sufficiente tamponare la zona interessata per qualche secondo. Non utilizzare il cotone idrofilo, in quanto potrebbe lasciare nella ferita fibre che facilitano la nascita di infezioni.