Come radersi con il rasoio a mano libera

Come usare rasoio a mano libera

Comprato un rasoio a mano libera di qualità per farvi la barba ma non sapete come fare? Imparate assolutamente, perché in cambio ne otterrete un taglio perfetto e un viso liscio e curato. Il rasoio a lama unica, quello detto anche a serramanico che usa spesso il barbiere, è infatti il massimo della precisione.

Per usarlo però è richiesta una mano esperta e attenta e non solo perché non si può e non si deve sbagliare, ma anche perché chi conosce i giusti movimenti avrà un risultato unico.

Dovrete impegnarvi ad allenare quella mano in modo da poter usare senza paura e senza errori il rasoio. Potrebbe essere anche interessante imparare a farlo e magari vi farebbe risparmiare qualche soldo in più.

Se siete veramente convinti, allora, seguite questi consigli che vi elencherò in seguito per imparare a radersi con il rasoio a mano libera. E seguiteli veramente, cioè mettendoli in pratica giorno dopo giorno.

Preparare la barba alla rasatura

La morbidezza della barba, della pelle e la facilità di scorrimento sulla pelle sono i punti fondamentali per utilizzare il rasoio a mano libera. I rituali pre-rasatura non devono essere presi sottogamba. Iniziate lavando accuratamente il viso e sottoponendolo al getto di acqua tiepida per almeno cinque minuti, motivo per cui vi suggerisco di radervi sempre dopo una bella doccia.

In aggiunta, o in alternativa, potete fare un “impacco” con un asciugamano caldo avvolto intorno al viso e tenuto lì finché non si raffredda. Immergete l’asciugamano in acqua caldissima, quindi strizzatelo appena e avvolgetelo ancora un po’ zuppo e fumante, intorno al viso. Se avete già lavato a lungo la faccia, tenetelo solo due o tre minuti. Se avete il viso asciutto restate in impacco finché il tessuto non sarà tornato freddo.

ammorbidire barba con panno bagnato caldo

Dopo di che asciugate tamponando e massaggiate la pelle con crema o olio pre-barba. Massaggiate a lungo e poi passate alla preparazione della schiuma.

Immergete il pennello in acqua calda, quindi mescolate con questo il sapone da barba fino a creare la schiuma desiderata, che spalmerete su tutto il visto. Adesso entra in gioco il rasoio.

Come usare rasoio a mano libera

come impugnare rasoio mano libera

Innanzitutto imparate come impugnare un rasoio a mano libera. Una volta estratta la lama dal suo “astuccio”, va tenuto tra pollice e indice nel punto di giuntura tra la lama e il manico stesso. In questo modo la mano avrà un sostegno dietro (l’astuccio) durante i movimenti. Questa è la impugnatura classica, ma col tempo ognuno di voi svilupperà il modo più comodo (e personale) per tenere il rasoio a mano libera.

Appoggiate la lama sulla pelle inclinandola con un angolo di 30 gradi. La lama deve sempre essere rivolta verso il basso. Ora tendete la pelle con l’altra mano e cominciate a far scivolare il rasoio, inizialmente nel verso del pelo. Il movimento deve essere sempre dall’alto verso il basso, nella direzione di crescita dei peli, tranne che sulla mandibola dove vi muoverete dall’orecchio al mento e sul collo dal basso all’alto. Sciacquate la lama dopo ogni passata e continuate finché non avrete finito la prima passata su tutto il viso.

usare rasoio a mano libera contropelo

Dopo aver sciacquato il viso, asciugatelo e preparate altra schiuma. La spalmerete di nuovo su tutta la faccia e inizierete la seconda passata di rasoio, stavolta in direzione contropelo, facendo attenzione a premere in modo più delicato sulla pelle traumatizzata dalla prima rasatura. Finito questo potete sciacquarvi definitivamente.

Operazioni post-rasatura

Dopo la rasatura col rasoio da barbiere la pelle avrà bisogno di cure particolari. La rasatura sarà stata certamente più delicata e gentile rispetto ad altri metodi, ma potrebbero esserci irritazioni o tagli che con altri rasoi non si hanno.

Allora lavatevi più volte con acqua fredda, massaggiando a lungo per chiudere eventuali piccole ferite. Quindi asciugate tamponando molto delicatamente e passate sul viso un prodotto disinfettante e idratante, in modo da calmare il bruciore e curare ulteriormente le piccole lacerazioni della pelle. Terminate, se volete, con un altro massaggio accompagnato da creme oppure oli rinfrescanti.

Cura del rasoio a mano libera

Avete terminato la vostra rasatura, avete ottenuto il bel risultato che volevate e ora il viso sta riposando mentre voi vi preparate per affrontare la giornata. Qualche minuto di relax in più gioverà sia a voi che alla vostra pelle, approfittatene e usatelo per prendervi cura del rasoio a serramanico, che deve essere trattato in modo particolare.

affilare rasoio a mano libera

La lama va lavata con estrema cura, quindi va asciugata più volte in modo che si elimini qualsiasi residuo di umidità. Una volta ogni tanto è bene anche coccolarla con oli protettivi per evitare che si impolveri o si rovini.

Questi rasoi di solito hanno in dotazione anche il kit per l’affilatura composto dalla striscia di cuoio (coramella), un gancio che vi permette di attaccarla e di tenderla all’estremo e la pietra da affilatura.

Dopo aver teso la coramella, per affilare la lama dovete compiere dei movimenti ben precisi: prima una serie di strisciate verso il punto più lontano da voi, quindi una serie di strisciate dall’estremità verso di voi, infine alternando le due cose. La chicca finale, se volete, è quella di rifinire l’affilatura strisciando la lama sulla pietra (la “cote”) che la renderà finalmente tagliente.

Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required