Come pulire la piastra per capelli?

Come pulire la piastra per capelli

I vostri capelli non splendono più come un tempo dopo la piega? Forse è colpa della piastra. Se non l’avete mai pulita o l’avete fatto poche volte, e magari non nel modo giusto, è tempo di rimediare.

Ma come pulire la piastra per capelli? Seguiteci in queste righe, vi spiegheremo come allungare la vita al vostro strumento di styling e alle vostre capigliature.

L’uso della piastra per capelli e perché si rovina

La piastra è uno degli accessori più utilizzati per sistemare e abbellire i capelli. Una cura costante, per le donne con i capelli lisci, mossi e ricci, che siano lunghi o corti. Ideale per la stiratura delle chiome, può essere utilizzata anche per creare onde o differenti acconciature.

Di solito, una piastra di buona qualità, può durare anni. Ma attenzione, come qualsiasi elettrodomestico, ha bisogno di manutenzione. Può infatti incrostarsi, impolverarsi o avere dei cattivi odori. Inoltre, si possono depositare spray, spuma, cera, cristalli liquidi e altri prodotti per lo styling che certo non aiutano a mantenere in buono stato la vostra piastra. Questi fattori incideranno notevolmente sulla bellezza dei vostri capelli, che rischiano di rovinarsi quando la piastra è sporca, per questo bisogna tenerla pulita.

In commercio esistono molte tipologie di piastra, e sono sempre più professionali. Ne esistono di tutti i modelli, le esigenze e le tasche. Ad esempio, esiste la piastra a placche grandi per capelli lunghi e/o folti. Ci sono le piastre con rivestimenti in ceramica e ionizzazione; quelle rivestite di ceramica e cheratina, oppure quelle che hanno un’impostazione automatica della temperatura più adatta.

Quando pulire la piastra per capelli

Innanzitutto vi consigliamo di comperare un oggetto di qualità. La differenza a livello di prestazioni è notevole. Non sottovalutate l’importanza dei materiali che andranno a contatto con la chioma, sono elementi basilari per la salute delle vostre teste. Sono più sicuri, oltre ad avere una durata maggiore. Di solito questi apparecchi sono fatti di ceramica, titanio o tormalina.

La pulizia della piastra andrebbe fatta una volta al mese. Se invece la usate molto poco, basta una volta ogni due mesi, se invece siete soliti utilizzare la piastra tutti i giorni, sarebbe meglio lavarla ogni venti giorni.

L’occorrente per pulire una piastra per capelli

Prima di iniziare, è bene ricordarvi che qualsiasi operazione di pulizia della piastra va effettuata quando la piastra è fredda e staccata dalla presa di corrente. I residui di acqua a contatto con i capelli possono bruciarli.

Dovete procurarvi i seguenti materiali:

  • Un paio di panni, meglio se in microfibra;
  • Un contenitore con acqua tiepida;
  • L’alcol etilico denaturato;
  • Il bastoncino di un cotton fioc;

Come pulire la piastra per capelli: la procedura

Una volta che vi siete procurati il necessario, passiamo alle operazioni manuali. In 4 semplici step avrete ottenuto un ottimo risultato.

  1. Inumidite un panno con acqua tiepida, vi raccomandiamo di non utilizzarla troppo calda. Verificate che le placche siano fredde e poi passate dolcemente e ripetutamente il panno su entrambe. Se la piastra è di ceramica fate molta attenzione perché è delicata e si può graffiare con facilità;
  2. Ci sono punti in cui il panno non passa. Zone piccole come le fessure, i tasti e i pulsanti. Per queste parti utilizzate il cotton fioc, asciutto, e rimuovete lo sporco e la polvere in accumulo;
  3. Ed ora bagnate lo stesso panno con un po’ di alcol etilico denaturato, bastano poche gocce. Di nuovo passatelo delicatamente su entrambe le placche. Serve a igienizzare e lucidare i materiali ed eliminare totalmente eventuali residui di sporco. Vi consigliamo di non versare direttamente sulla piastra l’alcol, ma solo sul panno, potrebbe comprometterne il suo funzionamento;
  4. Infine, prendete il secondo panno, asciutto, e passatelo prima sulle placche asciugandole bene e poi su tutto l’apparecchio. La vostra piastra sarà lucida e brillante in pochissimo tempo. Prima di accenderla nuovamente assicuratevi che sia completamente asciutta.

Consigli extra

Se non avete l’alcol denaturato e non lo trovate, potete sostituirlo con dell’acqua ossigenata con l’aggiunta di mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. Create un composto cremoso e denso. Se la pasta è solida va aggiunta acqua ossigenata, al contrario, se è troppo liquida, non vi resta che versare più bicarbonato. Applicatelo poi sulle placche, lasciate agire per circa 5 minuti, che andrete poi a rimuovere con un panno o una spugna. Alla fine, come sempre, asciugate bene il tutto.

Se lo sporco è particolarmente potente e vi sono anche incrostazioni evidenti, potete avvalervi, al posto del panno, di uno spazzolino. Sarà uno strumento più efficace, ma attenzione a non strofinare troppo per non graffiare le piastre.

Nel caso in cui non voleste utilizzare l’alcol o altri tipi di detergenti, l’acqua tiepida sarà la protagonista, ma dovrete lavare con maggior frequenza la piastra per evitare lo sporco ostinato.

Ancora, un’ulteriore alternativa per pulire al meglio la vostra piastra è usare un relaxer per capelli. Applicatelo sulle placche e fate riscaldare la piastra. Una volta che si raggiunge la temperatura media, staccate la spina e pulite l’apparecchio con un panno appena inumidito per eliminare il detergente.

Come pulire una piastra per capelli a vapore

Se avete una piastra a vapore, la procedura di pulizia è identica alle altre. Però, in questo caso, occorre dedicarsi anche alla pulizia del serbatoio dell’acqua. Come per altri elettrodomestici l’acqua del rubinetto, alla lunga, può danneggiare il contenitore. Perché contiene microimpurità e calcare che non sono esattamente l’ideale. Il meglio, quindi, sarebbe usare dell’acqua demineralizzata. Oppure, si può cercare di mantenere sempre pulito il serbatoio con acqua e anticalcare. L’operazione è la seguente: con un panno si passa la soluzione e poi si eliminano tutti i residui nella fase finale della pulizia.

Ora sapete come pulire la piastra per capelli. Bastano pochi gesti, semplici ma efficaci, indispensabili per la salute delle vostre capigliature. Richiede solo un briciolo di pazienza e di tempo. Seguendo questi consigli sarete certi di farlo in maniera corretta. Potete così utilizzare la piastra senza problemi e con tutta la sicurezza per i vostri capelli.